Archive for marzo, 2018

  • L’utopia di chi possiede in potenza il dono dell’ubiquità

    By Giuseppe Malaspina on 26 Marzo 2018
    La bandiera giamaicana è composta da due linee diagonali gialle che s’incontrano al centro di un rettangolo, dando vita a quattro triangoli. Quelli laterali sono neri, gli altri due sono verdi. I colori sociali del Borussia Dortmund sono il giallo e il nero, mentre il verde del campo è lo sfondo sul quale si trovano ad agire i suoi giocatori. […]
  • Le declinazioni della realtà nel festival Riaperture

    By Giuseppe Malaspina on 25 Marzo 2018
    Nello sport è chiamata visione di gioco. La capacità di leggere lo sviluppo degli eventi partendo da un infinitesimale punto di osservazione. E agire d’anticipo, proprio in virtù di tale qualità. Un principio applicabile in diversi campi della realtà, che non possono prescindere appunto da una finestra di osservazione sulle cose. A questo proposito, ci sono situazioni che appaiono più […]
  • Quando uno scoglio ha arginato il mare

    By Giuseppe Malaspina on 19 Marzo 2018
    Uno dei nemici più insidiosi del calcio è la retorica. Nella rappresentazione del gioco, infatti, la tentazione di enfatizzare in negativo o in positivo una prestazione sportiva, si annida spesso dietro l’angolo. Capita quindi che una sconfitta assuma i contorni del dramma, e che una vittoria diventi qualcosa di epico. Eppure, se l’elemento celebrativo è uno strato che difficilmente riesce […]
  • Cosa evoca quel legame fra sponsor e maglia

    By Giuseppe Malaspina on 12 Marzo 2018
    Uno dei tratti distintivi di una squadra di calcio è la voce ‘colori sociali’. La nitidezza dell’elemento cromatico, in un certo senso, funge da imprinting nel percorso del tifoso. Che nel suo processo inconscio d’identificazione, in quei colori tenderà a riconoscersi. La novità che s’intrufola in questo scenario irrompe all’inizio degli anni Ottanta con l’arrivo dei primi sponsor ufficiali, dopo […]
  • Gli ottant’anni di Bruno Pizzul sono la somma delle nostre adolescenze

    By Giuseppe Malaspina on 8 Marzo 2018
    Riconoscersi in un timbro di voce. Ricondurre il concetto di ascolto alla sua funzione essenziale, quella di momento indispensabile per la partecipazione a qualcosa. Poi riavvolgere all’indietro il nastro dei ricordi del proprio immaginario sportivo, e scorgervi un’espressione tanto semplice quanto elegante che suona più o meno così, «gentili ascoltatori, buonasera». Il flusso emozionale si accende con la repentina destrezza […]
  • Quanto è crudele l’umanesimo che è nel calcio

    By Giuseppe Malaspina on 5 Marzo 2018
    Gli addetti ai lavori lo chiamano rettangolo di gioco. Una superficie delimitata da due linee di porta e due linee laterali, all’interno della quale la partita ha il suo svolgimento. Se ci si limitasse all’elemento geometrico, descrivere il calcio a qualcuno che non ne ha mai lontanamente sentito parlare, tutto si ridurrebbe a un insieme di regole e a ventidue […]