Archive for Marzo, 2020

  • La difficoltà di assemblare la propria formazione ideale

    By Giuseppe Malaspina on 29 Marzo 2020
    I cassetti del comodino e gli scaffali della libreria, talvolta, restituiscono gli appunti di vecchi progetti. Sono trascorsi ormai quattro anni di impegni e incombenze familiari, infatti, da un’idea che insieme a un amico avevo tentato di sviluppare. Il concetto di partenza era legato alla passione calcistica, e al ruolo della memoria nel proprio immaginario sportivo. In sintesi, l’intenzione era […]
  • Dal Danubio al Brasile, le radici dell’Hajduk Spalato

    By Giuseppe Malaspina on 29 Marzo 2020
    Percorrendo la costa della Dalmazia, da Spalato fin giù a Dubrovnik, una cosa, più di ogni altra, colpisce la curiosità del viaggiatore: praticamente non c’è muro, ponte o porticciolo che non riporti scritte inneggianti all’Hajduk, la pincipale squadra di calcio spalatina. Non si tratta di semplici scritte sui muri, ma di vere e proprie opere di street art, che si […]
  • Il desiderio di semplicità

    By Giuseppe Malaspina on 23 Marzo 2020
    Quando ci sono barriere che sembrano insormontabili, talvolta è sufficiente immaginarle più lontane per coglierne la vulnerabilità. Ne è stato testimone colui che ha servito a Diego Armando Maradona il pallone che ‘El pibe de oro’ ha pennellato fino a dentro la porta difesa da Stefano Tacconi, superando il muro bianconero. Non ci credeva Eraldo Pecci poco prima del tocco del […]
  • I calciatori non vivono in una bolla

    By Giuseppe Malaspina on 16 Marzo 2020
    Uno degli effetti domino scatenati dal Coronavirus è di avere abbattuto quella barriera immaginaria fra pubblico e attori di una competizione sportiva. Se i cambiamenti progressivi degli ultimi anni avevano contribuito a rendere il calcio sempre più uno spettacolo, allo stesso tempo l’impressione era che fosse aumentata la distanza fra i fruitori di questo entertainment e i suoi effettivi realizzatori. […]
  • L’epica letteraria di una partita

    By Giuseppe Malaspina on 9 Marzo 2020
    L’incursione, il fiuto, il morso. Nelle tre gemme di Paolo ‘Pablito’ Rossi contro il Brasile nel 1982, ci sono gli ingredienti per dar vita al racconto di un’avventura. Eppure, quei tre gol dell’attaccante azzurro in una delle partite più emozionanti della storia della Nazionale, sono solo alcuni momenti di un’onda che può essere osservata attraverso i mutamenti delle sue gradazioni. […]
  • Il ritiro di Neto che giocò nella Chapecoense

    By Giuseppe Malaspina on 1 Marzo 2020
    Lo scoccare dei trentaquattro anni, fino a qualche tempo fa, suggeriva a un calciatore di un massimo campionato di appendere le scarpe al chiodo. Energie consumate, competizioni vissute e sedute di allenamento distribuite in una carriera articolata prevalentemente in tre lustri, consentivano di individuare, seppure a livello simbolico, in quella tappa anagrafica il momento di fermarsi. La contemporaneità, poi, ha […]