Archive for Aprile, 2020

  • In assenza del barbiere, un cosmo di sport e dintorni

    By Giuseppe Malaspina on 26 Aprile 2020
    Sebbene davanti allo specchio restino in silenzio, i capelli raccontano tanto delle nostre quarantene. Raccolti, sciolti, viranti verso il punk o comunque in autogestione, sono eloquenti testimoni dell’approccio più soggettivo alla cura di sé nell’isolamento. Più si dilata la loro consistenza, più si accorcia la distanza fra il pensiero e le sale da barbiere. Un posto che rappresenta un altro […]
  • Quel bancone nel mezzo di un non-luogo

    By Giuseppe Malaspina on 19 Aprile 2020
    Ci sono gagliardetti che conoscono bene il senso della sospensione. Perché continuano a rimanere sospesi sulle pareti bianche, o fasciate da carte da parati, di locali che li hanno accolti in nome di una fede calcistica. E poco importa per loro se oggi, in tempi di quarantena, devono fare i conti con i portoni chiusi, le tazzine capovolte, i banconi […]
  • Un centravanti immaginario che divenne scrittore

    By Giuseppe Malaspina on 16 Aprile 2020
    Uno dei vocaboli più insoliti per descrivere la varietà dell’universo della natura ha abitato per circa un decennio nella libreria che condividevo con mio fratello. Fra gli scaffali destinati a ospitare le letture della mia e della sua adolescenza, su rettangoli di pagine bianche, ha ruggito con fierezza una femmina di ‘tigrillo’. Una dei protagonisti del romanzo ‘Il vecchio che […]
  • L’uscita di René Higuita, da icona a meta-icona

    By Giuseppe Malaspina on 12 Aprile 2020
    «Il destino mescola le carte e noi giochiamo», recita una frase attribuita ad Arthur Schopenhauer. A questo proposito, lo scenario sportivo è fitto di incroci che pescano nella suggestione filosofica dell’aforisma. Così, in un pomeriggio di giugno di trent’anni fa, il match fra due Nazionali impegnate in un Mondiale offre un’occasione d’incontro a un paio di calciatori, alle prese con […]
  • Quegli otto round per scrivere una leggenda

    By Giuseppe Malaspina on 6 Aprile 2020
    In una sequenza di ‘When we were kings’, il docufilm del 1996 diretto da Leon Gast, Spike Lee denuncia quanto sia spaventosa l’ignoranza dei giovani di allora (e possiamo immaginarci anche di quelli di oggi) rispetto alla storia di Muhammad Ali. «Questi ragazzi perderanno molto se non conosceranno l’opera di Ali – afferma il regista afroamericano – perché, a prescindere […]
  • Addio a Ezio Vendrame, il poeta che amava giocare al pallone

    By Giuseppe Malaspina on 4 Aprile 2020
    Se la metrica nasce con l’intenzione di disciplinare il ritmo dei versi, perché qualcuno si sarebbe dovuto inventare la licenza poetica? Una sorta di grimaldello per scardinare la struttura della cassaforte che le stesse mani avevano costruito prima? Forse perché ogni linguaggio, dall’arte alla politica, s’interroga da tempo immemorabile sulla ricerca di un baricentro fra due principi come l’uguaglianza e […]