News

  • C’era una volta la barriera che ci sarà

    By Giuseppe Malaspina on 4 Agosto 2019
    Porto delle brame di chi smania per attraccarvi ma anche tesoro da proteggere da parte dei propri fedeli custodi, a seconda dei diversi punti di vista, l’area di rigore è teatro di immemori ed epiche contese. Quella porzione di campo davanti alla lunetta, poi, conosce il suono dei contrasti e dei duelli giocati sul terreno dell’agonismo come forse nessun’altra che […]
  • Acquisire il settimo senso a centrocampo

    By Giuseppe Malaspina on 27 Luglio 2019
    Se la narrazione della Roma fosse una serie tv animata, probabilmente il mio pensiero correrebbe alla saga de ‘I Cavalieri dello zodiaco’. Sarà per lo scenario antico e magnificente, raccontato in una sorta di presente apocalittico. Per quella classicità decadente, ma mai realmente decaduta. Per quei luoghi così distanti dal loro passato, eppure incapaci di prescindere dalle loro radici. Un […]
  • La grammatica del dolore

    By Giuseppe Malaspina on 22 Luglio 2019
    Nel delicato rapporto fra fatti e loro rappresentazione, le parole hanno acquisito un’importanza via via crescente. Non è esente il terreno dello sport, peraltro sempre più interconnesso con altri ambiti, dove l’impresa o l’accadimento di rilievo necessita dello sbocco in un racconto. Nell’epoca dei social network, peraltro, non è raro che il primo a parlare sia il diretto interessato. Che […]
  • Il Dottore e la squadra del popolo

    By Giuseppe Malaspina on 14 Luglio 2019
    «Nessun uomo può emanciparsi altrimenti che emancipando tutti gli uomini che lo circondano». Probabilmente aveva letto questa frase di Bakunin o, data la passione per gli studi classici trasmessagli dal padre, ‘La Repubblica’ di Platone, del cui protagonista portava il nome. Fatto sta che Sócrates Brasileiro Sampaio de Souza Vieira de Oliveira, per tutti solo Sócrates, è passato alla storia, […]
  • Senza Brasile-Argentina, non è Copa América

    By Giuseppe Malaspina on 1 Luglio 2019
    In principio fu Italia ’90. La sfida che impresse nel mio immaginario sportivo il confronto per eccellenza più rappresentativo fra le Nazionali sudamericane, fu l’ottavo di finale del Mondiale di casa nostra. Allo stadio Delle Alpi di Torino andò in scena l’ennesimo atto di un’epica di gioco che infiamma da sempre i tifosi di quella porzione di globo nei pressi […]
  • La giusta distanza dall’area di rigore

    By Giuseppe Malaspina on 24 Giugno 2019
    Il passaggio dalla squadra di club alla Nazionale, per diversi giocatori, è un’opportunità di misurarsi con un cambio di ruolo. Talvolta, lo spostamento di posizione non è radicale, eppure consente di saggiare alcune caratteristiche tecniche e tattiche che nelle consolidate dinamiche di gruppo della società di appartenenza non trovano le condizioni per emergere. Utile, a questo proposito, è l’osservazione di […]
  • L’ultimo fantasista argentino in blucerchiato

    By Giuseppe Malaspina on 16 Giugno 2019
    «Il tango è un pensiero triste che si balla», ripeteva il regista e compositore Enrique Santos Discépolo Deluchi. In effetti, declinare in movimento uno stato d’animo che vira verso l’ombra è un modo per esorcizzarne la negatività. Immaginare poi, questa zavorra interiore che si libra in volo, aiuta a rendere leggero ogni peso. Potere della musica, e di ogni grande […]
  • La quadratura del centrocampo azzurro

    By Giuseppe Malaspina on 9 Giugno 2019
    Dalla scuola pitagorica al simbolismo di cui sono pregne le religioni, è innegabile l’importanza che viene attribuita al numero tre. In ambito matematico, c’è chi scomoda l’assolutezza del sostantivo ‘perfezione’. Eppure, se si prova a scendere nell’infinitesima declinazione del relativismo applicato al calcio, è soltanto una cifra attraverso la quale scomporre una porzione di campo, e distribuirne i dividendi ad […]
  • L’importanza dei terzini in una promozione

    By Giuseppe Malaspina on 3 Giugno 2019
    Che il fulcro del gioco del calcio moderno trovi uno dei suoi più determinanti spazi di impostazione sulle fasce, è probabilmente un fatto assodato. Intendiamoci, le corsie esterne hanno costantemente rappresentato corridoi rettilinei a disposizione di velocisti con la palla incollata ai piedi, magari sulle suggestioni de ‘La leva calcistica della classe ‘68’, e in grado di aggirare le difese […]
  • Rivedere l’Italia ai Mondiali

    By Giuseppe Malaspina on 26 Maggio 2019
    Il 2018 è stato l’anno zero per il calcio italiano che, con la clamorosa esclusione della Nazionale maschile dai Mondiali di Russia, ha fatto un salto indietro di sessant’anni, al 1958, unico precedente in cui gli azzurri non riuscirono a qualificarsi per un campionato del mondo. È nei periodi di crisi che, solitamente, avvengono i cambiamenti più radicali e, chissà, […]